Canguro o.n.l.u.s. Flights Aid


Vai ai contenuti

Argentina 3

Interventi Umanitari

LA MISSIONE

Abbiamo raccolto 1,5 tonnellate di farmaci (antibiotici, colliri) che abbiamo trasportato sino a Buenos Aires dove li abbiamo consegnati in prima persona, con la collaborazione dell’Università de La Mattanza, presso la comunità di Padre Mario Pantaleo.

Riferimento Dott.ssa Diana tel: 0054.2202.4207269

La comunità creata da Padre Mario Pantaleo, ormai scomparso, è molto attiva nel sociale, nella zona de La Mattanza, sobborgo molto depresso nella provincia di Buenos Aires.

Il vedere le tremende condizioni in cui lavorano, dottori, infermiere e volontari, ci hanno fatto capire che la scelta di detta struttura era più che indicata per tale donazione.

Come sempre, ci resta quel senso di insoddisfazione per il di più che avremmo potuto fare, ma che altresì ci da la forza di andare avanti con i nostri progetti futuri.

Ringraziamo caldamente tutte la società, che nonostante il periodo di crisi, ormai a livello internazionale, non hanno esitato un attimo a supportarci in questa nostra ennesima missione.

Quotidiano

Aiuti Umanitari giungono dall'Italia

Oggi alle 17, presso la sede dell'Università de "La Matanza", l'organizzazione umanitaria Canguro o.n.l.u.s. Flights Aid consegnerà una tonnellata e mezza di antibiotici e colliri per l'opera di Padre Mario.

L'associazione presieduta dal Dott. Alessandro Modia Rore, ha già distribuito altre donazioni in diverse zone del paese. Per maggiori informazioni: www.canguroaid.org

Controllo dei medicinali

La Razón, Sabato 13 Novembre 2004

La Razón, Sabato 13 Novembre 2004

Una Onlus italiana dona 1.450 Kg di medicinali
Sono stati ricevuti dalla Fondazione Padre Mario

Sono medicinali e antibiotici che sono giunti al Policlinico della organizzazione benefica di Gonzalez Catán. Sono stati trasportati dall'associazione umanitaria Canguro Onlus Flights Aid.
Ieri si è concretizzata un'importante donazione da parte della organizzazione non governativa Canguro Onlus Flights Aid all'Argentina: 1450 Kg di medicinali, antibiotici e materiale medico sono giunti al Policlinico della Fondazione di Padre Mario, presso Gonzalez Catán, distretto de La Matanza.

Scarico dei medicinali

Il donatore, Alessandro Modia Rore, spiega con accento italiano il perchè della scelta del nostro paese nell'indirizzare l'aiuto: " ... mio padre è argentino e mia madre cilena, quindi anche le mie origini hanno avuto il loro peso nella scelta...".
La fondazione di Padre Mario si dedica ad accudire persone con problemi medici urgenti ed ha accudito più di 30.000 persone dalla sua creazione nel 1978 ad oggi. Nel presidio González Catán sono presenti un asilo nido, una scuola, officine per disabili, un centro per la salute e per urgenze, e una polisportiva. Inoltre nel centro si organizzano attività per pensionati.
Modia Rore ha fondato l'associazione CAnguro Onlus Flights Aid per contribuire agli aiuti umanitari e spera di inaugurare un aereo ospedale, un aeremobile con il quale prestare cure a pazienti in diversi luoghi del globo.
Non è stato un caso se questo giovane pilota ha scelto questa vita. Tutto ebbe inizio circa cinque anni fa mentre vedeva la guerra del kosovo in televisione. Da Torino lo separava solamente il Mar Tirreno dal conflitto bellico, e sentì "la neccessita di fare qualcosa".

La Matanza, Buenos Aires - Argentina

Fu allora che mediante alcuni contatti ottenne delle donazioni, così come il permesso di sorvolo per la zona del conflitto. Allora effetuo il noleggio di un aereo.
"Abbiamo trasportato medicinali e abbiamo portato due bambini dal Kosovo in Italia perchè fossero operati", racconta, sapendo che è stato l'unico aereo che ha potuto attraversare lo spazio aereo durante la guerra.
Quella operazione che è stata denominata "CAnguro" (dal momento che gli aerei con aiuti umanitari fanno voli brevi e vanno da un posto all'altro), gli diede mesi più tardi l'idea del nome dell'associazione. "Lo scelsi visto che mi aveva portato fortuna", spiega l'italiano.
Anche se molti possono supporre che fornire aiuti umanitari sia una cosa semplice, secondo Alessandro, "la burocrazia molte volte ritarda le consegne e aumenta i costi delle operazioni". Non tutti sogni sono facili da realizzare. Quello di Alessandro costa 1.650.000 euro che è quanto costa un aereo turboelica come l'ATR42, più i 150.000 euro che costano le attrezzature mediche da installare nell'aereo.


Cerimonia di consegna dei medicinali


Copyright by Canguro o.n.l.u.s. Flights Aid 2007 - 2011 | | Sono le ore | | info@canguroaid.org

Torna ai contenuti | Torna al menu